La lingua Italiana nelle scuole di Valencia

L’italiano insegnato nelle scuole elementari di Valencia. Non è fanta  educazione scolastica, ma una possibilità concreta per imparare a parlare e a scrivere l’italiano.

“Un, due, tre stella…” è un progetto linguistico promosso da Espai Italia, associazione socio-culturale degli italiani residenti nella Comunità Valenciana.

Il progetto pilota si era tenuto già nella seconda parte dello scorso anno scolastico, in due scuole pubbliche di Valencia, e con risultati inaspettati. Si tratta di lezioni di italiano, organizzate come attività extraescolares di doposcuola e rivolte ai bambini in età della prima scolarizzazione.

Il progetto nasce per dare una risposta al bisogno delle numerose famiglie italiane e italospagnole di far parlare e scrivere italiano ai propri figli e continuare a vivere in contatto con la cultura di origine.

Le lezioni sono tenute da personale docente qualificato, con le competenze anche per insegnare italiano ai bambini che ancora non lo parlano o che lo utilizzano ma come seconda lingua. Agli occhi degli alunni le lezioni del corso, che si tengono con una frequenza di una o due volte alla settimana, sono dei momenti di gioco e divertimento all’interno della scuola che frequentano tutti i giorni.

I fini sono quelli di rinforzare l’utilizzo della lingua italiana, che di solito viene impiegata come seconda lingua, di dare la possibilità ai bambini di riconoscere l’italiano come una lingua che si utilizza anche fuori dal contesto familiare, e soprattutto di iniziarli alla scrittura.

Per raggiungere gli obiettivi didattici gli insegnanti sviluppano le lezioni attraverso giochi, canzoni, utilizzando flashcards e materiale di riciclo. La sperimentazione del progetto si è tenuta in due tranche nell’ultimo trimestre dello scorso anno scolastico, coinvolgendo due istituti pubblici di Valencia.

Presso il “CP 9 de Octubre”, di calle Castan Tobeñas, il corso ha visto partecipare tre alunni per due mesi con grande entusiasmo da parte dei bimbi. Nel mese di giugno nel “CP Cervantes”, di Guillem de Castro, le lezioni di italiano hanno registrato la sorprendente partecipazione di ventitre alunni. Per l’anno accademico in corso 2015/2016 “Un, due, tre stella…” viene riproposto in entrambe le scuole per tutta la durata dell’anno scolastico. L’organizzazione del corso è gestita da Espai Italia, in collaborazione con le Ampa delle rispettive scuole, e tutti i genitori interessati, i cui figli frequentino una scuola primaria, possono chiedere che l’associazione presenti la proposta del corso di italiano come actividad extraescolar. Il costo delle lezioni per le famiglie è di circa 20 euro mensili per ogni bambino iscritto. Il fatto che l’organizzatore sia una associazione senza scopo di lucro permette di avviare il corso con un numero minimo di partecipanti di due o tre alunni, per facilitare l’utilizzo del servizio da parte delle famiglie italiane.