Un giorno nella vita del Community Manager

Cosa fa? Di cosa si occupa? Sta tutto il giorno su Facebook?

Con questo articolo, ci auguriamo di aprire un ciclo, dedicato al Digital Marketing, fornendo alcune nozioni base e presentando alcune delle nuove figure che saranno protagoniste nel futuro di questa affascinante materia.

Inizieremo proprio, con il ruolo del Community Manager, è una figura sconosciuta a molti, ma importantissima per tutte quelle aziende che oggi giorno vogliono sopravvivere nel mercato digitale. Un buon “CM” deve essere sempre informato sulle varie tematiche di cui si occupa l’azienda per cui lavora e sulle sue competenze, solo cosi potrà relazionarsi perfettamente con la sua comunità nelle reti sociali, condividere notizie e suscitare interesse.

Dove un “CM” può trovare informazioni d’interesse?

-Mezzi di comunicazione tradizionali: radio, televisione, giornali

-Social Media: Twitter, Facebook, Google+, Instagram, Pinterest, Youtube, Linkedin, etc.

-Feedly: aggregatori di notizie disponibili sul web

-Pocket: Applicazoni web e telefoniche che permettono di salvare articoli d’interesse.

 – Blogs: relativi al tema

Da tutte queste fonti d’informazione, si possono prendere idee ed esempi che saranno utili per i futuri post nei nostri blog personali, attenzione a NON COPIARE, c’è sempre il rischio di un plagio! Il Community Manager è conosciuto come il creatore dei vari account nei social network, per la creazione di varie comunità e per le risposte di attenzione al cliente. Sì, perché la tendenza negli ultimi anni è stata quella di passare i servizi di attenzione al cliente dai classici call-center, all’online, attraverso le reti social. É importante dare una pronta risposta o soluzione al problema in tempi brevi e inoltre le video chiamate online, permettono al fruitore di dare un volto umano al Brand, il che agevola la fidelizzazione e la rassicurazione dello stesso. Le statistiche sono importanti e tra gli strumenti necessari per questo lavoro, senza dubbio la fa da padrone Google Analytics.

Anche una buona pianificazione è vitale e va fatta con la creazione di un calendario editoriale e un Social Media Plan.

Il primo necessario per pianificare mensilmente o settimanalmente i vari articoli, che si andranno a pubblicare nei blog o nei vari post.

Mentre il secondo, riguardante strettamente le strategie di presenza e interazione nei social network, col fine di migliorare l’immagine e la reputazione dell’azienda online.

Un’altra figura con la quale è indispensabile interagire, è quella dell’influencers: “bloggers, youtubers, twitters, instagramers, etc.”, sono incredibili generatori di clienti, in quanto seguiti da molte persone per hobby o alla ricerca di informazioni e consigli. I loro post che riportano nei contenuti, marche e prodotti, in concreto possono essere grandi mezzi di diffusione pubblicitaria. Per il lavoro del Community Manager, è fondamentale ricevere un buon posizionamento nell’indicizzazione online, i famosi SEO e SEM che illustreremo nel dettaglio nel prossimo articolo, vi anticipiamo solo, che sono importantissimi per poter posizionare in vista i post ed i video, in maniera da poter richiamare il maggior numero di visitatori e far conoscere sempre di più il Brand.